Radio24 | Il Sole 24 ORE

Gli anticorpi di Milano – Le inchieste di Daniele Biacchessi

Gli anticorpi di Milano – Le inchieste di Daniele Biacchessi

Gli anticorpi di Milano colpita dalle violenze dei black bloc sono quelli di una democrazia compiuta.
Come accaduto nel passato (funerali per la strage di piazza Fontana, per la morte di Fausto e Iaio, dopo la strage di via Palestro, contro la corruzione di Tangentopoli), Milano è scesa in piazza, ha ripulito le strade, ha rimosso le macchine bruciate dai black bloc il 1 maggio, ha cancellato le scritte, ha rimesso le vetrine dei negozi.
Si è stretta intorno al suo sindaco, Giuliano Pisapia, ed è sfilata da Pza Cadorna alla Darsena.
Senza slogan, senza bandiere di partito o di qualsiasi tipo di organizzazioni di parte.
Un moto ordinato e silenzioso, composto da cittadini comuni, madri con i passeggini, padri con figli sulle spalle.
Quella che si è mostrata a Milano è insomma una grande forza tranquilla che alla fine non ce l’ha fatta ad assistere impotente e senza voce alla violenza indiscriminata di un piccolo gruppo di utili idioti della strategia della tensione, che, da Genova 2001, appaiono e scompaiono, puntuali ed implacabili, in ogni cambiamento della Storia, e che inghiottono negozi, banche, palazzi, macchine in una rabbia nichilista e solitaria.
Non sappiamo dire se quella grande forza tranquilla nata ieri a Milano, oggi è maggioranza nel Paese.
Sappiamo però che la partecipazione di migliaia di cittadini in poche ore ha sconfitto il germe della violenza cieca.
Esattamente come nel passato.

Condividi questo post

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.