Radio24 | Il Sole 24 ORE
Ora in diretta

Condotto da

L’addio a Stefano Rodotà

170623

 
Radio 24 – Il Sole 24 ore
 
L’addio a Stefano Rodotà
 
di Daniele Biacchessi
 
“C’è un impoverimento culturale che si fa sentire, la cattiva politica è figlia della cattiva cultura”.
Aveva ragione Stefano Rodotà quando già nel 2000 avvertiva la decadenza della politica, la scomparsa degli alti servigi. 
Quella di Rodotà è stata una vita spesa a difendere i diritti delle persone, dei più deboli, degli emarginati.
Lui che era un fine giurista, un attento studioso dei meccanismi istituzionali, dopo una importante esperienza di parlamentare come indipendente del Pci, esce dal Palazzo con meno vincoli. Ricopre con assoluta terzietà il ruolo di Garante della privacy. Poi prosegue con I temi di una vita: i diritti, quelli individuali e sociali, perché “è da quelli che si misura la qualità di una società”. E poi la laicità dello Stato, i valori della Costituzione, da far conoscere e da preservare, il rapporto tra Stato e Chiesa, quello tra democrazia e religione, la bioetica, la libertà di stampa.
Se ne va un uomo di alto spessore cultura che ha contrastato il personalismo e l’interesse individuale per insegnarci i valori dei beni comuni.

Condividi questo post

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.